Il Fondo Nazionale per l’Innovazione (FNI) è uno strumento rivolto alle micro, piccole e medie imprese per consentire loro di accedere a risorse finanziarie per l’innovazione, sotto forma di partecipazione al capitale di rischio o di finanziamenti agevolati in assenza di garanzie.

Gli interventi del FNI sono attuati attraverso la compartecipazione delle risorse pubbliche in operazioni progettate, co-finanziate e gestite da intermediari finanziari, società di gestione del risparmio e banche.

Il Fondo presenta due linee di attività così dedicate:

  • al capitale di rischio, ossia a investimenti in società di capitale (solo per brevetti per invenzione industriale);
  • al capitale di debito, ossia a finanziamenti agevolati (per brevetti per invenzione industriale e per disegni e modelli industriali registrati).

Gli interventi del FNI sono gestiti dalla Direzione Generale per gli Incentivi alle Imprese, Divisione IX, “Grandi progetti di investimento, sviluppo economico territoriale e finanza d’impresa”.

 Bando Finanziamento DISEGNI + 2

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha indetto il bando DISEGNI+ 2 finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello, singolo o multiplo, così come definito dal Codice della Proprietà Industriale.

Questo bando è finalizzato alla concessione di agevolazioni nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili per sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese ed accrescere la loro competitività sul mercato nazionale ed internazionale.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente ad euro 5.000.000,00, nei limiti degli importi indicati in relazione alle diverse fasi progettuali:

  • fase 1 – Messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (importo massimo dell’agevolazione pari ad euro 65.000,00);
  • fase 2 – Commercializzazione di un disegno/modello registrato (importo massimo dell’agevolazione pari ad euro 15.000,00).

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese aventi i seguenti requisiti:

  • sede legale ed operativa in Italia;
  • regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese ed in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili, non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  • non trovarsi in nessuna delle condizioni individuate dall’art. 1 del Regolamento UE 1407/2013 e s.m.i. sugli aiuti di importanza minore.

Il Bando rientra nelle Agevolazioni alle Imprese per la valorizzazione dei Disegni e Modelli Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’ 8 agosto 2014- Serie Generale n. 183.

L’intervento DISEGNI + 2 sosterrà la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale ed internazionali, attraverso agevolazioni finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi: ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali; realizzazione di prototipi e stampi; consulenza tecnica relativa alla catena produttiva; consulenza legale relativa alla catena produttiva; consulenza specializzata nell’approccio al mercato (strategia, marketing, vendita, comunicazione).

Per ottenere le agevolazioni è necessario avere un modello registrato e vengono prese in considerazioni le spese sostenuto dopo il 08.08.2014. Per potere usufruire del bando occorre però attendere il 6 Novembre 2014, data entro la quale sarà messo on line il modulo per la richiesta.